“Rifiutata perché grassa”- le parole di Nina Agdal

Siamo nel 2018 eppure c’è chi considera ancora qualche kg in più come un difetto. Soprattutto se si parla dell’ambito moda e sfilate, dove sembrava che la situazione fosse cambiata ma in realtà ci sono ancora moltissimi pregiudizi o comunque bisogna attenersi a certe regole per poter esercitare il mestiere di modella.
Ne è l’esempio lampante Nina Agdal, una bellissima ragazza famosa a livello mondiale e che è stata rifiutata da un’agenzia di moda per il suo peso. Lei, per poter essere accettata rinunciava ormai a tutto… ma per fortuna la sua è una storia a lieto fine, poiché è riuscita a trovare il lavoro dei suoi sogni pur avendo qualche curva, compresa quella del suo sorriso.
Ecco cosa ha detto:

“Chiunque mi segue sa che non ho un corpo da modella media. Ho una costituzione atletica e delle curve sane. Dopo un duro anno nel quale ho fatto un passo indietro da questa industria priva di sensibilità e dalle sue pressioni incredibili, riuscendo a gestire una paralizzante ansia sociale, mi sono approcciata a questo servizio come una DONNA di 25 anni che si sente come mai prima a proprio agio nel proprio corpo e in salute. Qualche giorno sono una taglia campionario, qualche giorno una taglia 38, qualche altro una taglia 40. Oggi più che mai accetto le mie curve e lavoro con costanza in palestra per essere in forma e, più di ogni altra cosa, sana. Sono orgogliosa di dire che il mio corpo ha subito un’evoluzione da quando ho iniziato questa vita pazza come una RAGAZZA di 16 anni con abitudini alimentari malsane e insufficienti”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *